www.asyabahis.org www.dumanbet.live pinbahiscasino.com www.sekabet.net olabahisgir.com maltcasino.net www.faffbet-giris.com www.asyabahisgo1.com www.dumanbetyenigiris.com pinbahisgo1.com www.sekabet-giris2.com olabahisgo.com www.maltcasino-giris.com faffbet.net www.betforward1.org www.betforward.mobi 1xbet-adres.com 1xbet4iran.com www.romabet1.com yasbet2.net 1xirani.com romabet.top www.3btforward1.com 1xbet https://1xbet-farsi4.com بهترین سایت شرط بندی
lunedì, Luglio 22, 2024
ComunicaIn
HomeEvidenzaPrimo pianoCodacons: "Basta violenza negli ospedali"

Codacons: “Basta violenza negli ospedali”

“La violenza non ti cura. Oggi mi picchi e domani potrei doverti curare… pensaci”. Sono queste le parole con le quali Francesco Tanasi Segretario Nazionale Codacons torna  in campo dopo l’ennesimo caso di aggressione ai danni del personale del Pronto soccorso dell’Azienda Ospedaliera Garibaldi di Catania  per  richiamare l’attenzione  delle istituzioni verso un problema ormai radicato nella società: l’incolumità pubblica di chi è in prima linea per la tutela del cittadino è a repentaglio ogni giorno.  Tanasi rilancia la  campagna con relativo logo  “BASTA VIOLENZA NEGLI OSPEDALI” volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema delle aggressioni a danno di medici e infermieri. A tal proposito, si invitano i medici e i paramedici dei pronto soccorso ad affiggere il logo in questione sulle porte di ingresso ed uscita dei locali sanitari, così da instillare nei cittadini la capacità di dire NO alla violenza.

«L’incolumità del personale sanitario è costantemente a rischio – dice Tanasi – e occorre intervenire presto con delle azioni sinergiche contro di chi conosce solo il linguaggio della violenza. Chiediamo urgentemente un tavolo di concertazione con Prefetto, Sindaco, Manager degli ospedali  e Direttori dei  Pronto Soccorso per l’individuazione di linee di intervento mirate ed efficaci. I legali del Codacons continuano a essere a disposizione dei medici e degli infermieri aggrediti per la dovuta assistenza legale e rinnovano la richiesta di un presidio fisso dell’Esercito in tutti i pronto soccorso siciliani per garantire la sicurezza sia del personale sia dei cittadini».

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -ComunicaIn

I PIÙ LETTI