www.asyabahis.org www.dumanbet.live pinbahiscasino.com www.sekabet.net olabahisgir.com maltcasino.net www.faffbet-giris.com www.asyabahisgo1.com www.dumanbetyenigiris.com pinbahisgo1.com www.sekabet-giris2.com olabahisgo.com www.maltcasino-giris.com faffbet.net www.betforward1.org www.betforward.mobi 1xbet-adres.com 1xbet4iran.com www.romabet1.com yasbet2.net 1xirani.com romabet.top www.3btforward1.com 1xbet https://1xbet-farsi4.com بهترین سایت شرط بندی
lunedì, Luglio 22, 2024
ComunicaIn
HomeBreviL’Asp di Palermo riorganizza il sistema dell’Assistenza Domiciliare Integrata

L’Asp di Palermo riorganizza il sistema dell’Assistenza Domiciliare Integrata

L’Asp di Palermo riorganizza il sistema dell’Assistenza Domiciliare Integrata (ADI), adeguandolo alle novità apportate dal PNRR. Le linee di indirizzo da seguire e applicare sono state il tema dell’incontro tra il Direttore generale, Daniela Faraoni, e il Direttore sanitario, Franco Cerrito con i Direttori e i Responsabili delle UOC Sociosanitarie dei Distretti e PTA aziendali e gli Enti erogatori accreditati e convenzionati per le prestazioni domiciliari. Presenti anche i Responsabili del Dipartimento e della UOC Integrazione Sociosanitaria dell’Asp.
Nel corso della riunione è stato sottolineato come i più recenti orientamenti normativi ministeriali e regionali prevedano che la realizzazione di una vera assistenza sanitaria di prossimità, implichi un incremento qualitativo e quantitativo delle attività assistenziali da prestare a casa, con il conseguente spostamento di prestazioni sanitarie dall’Ospedale al domicilio del paziente.
“È importante – ha detto il Direttore Generale dell’Asp di Palermo, Daniela Faraoni – inquadrare l’assistenza domiciliare nel più ampio ambito della medicina di prossimità, che prevede la virtuosa interazione con l’Ospedale di Comunità e le Case di Comunità, sotto la regia delle COT (Centrali Operative Territoriali, ndr) di recente e completa istituzione in Azienda (sono 12 all’Asp di Palermo, tutte già attive, ndr). L’interazione semplificata e rapida tra i molteplici attori dell’assistenza al malato consentirà, infatti, il raggiungimento di obiettivi finalizzati al miglioramento dei sistemi di cura”.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -ComunicaIn

I PIÙ LETTI