www.asyabahis.org www.dumanbet.live pinbahiscasino.com www.sekabet.net olabahisgir.com maltcasino.net www.faffbet-giris.com www.asyabahisgo1.com www.dumanbetyenigiris.com pinbahisgo1.com www.sekabet-giris2.com olabahisgo.com www.maltcasino-giris.com faffbet.net www.betforward1.org www.betforward.mobi 1xbet-adres.com 1xbet4iran.com www.romabet1.com yasbet2.net 1xirani.com romabet.top www.3btforward1.com 1xbet https://1xbet-farsi4.com بهترین سایت شرط بندی
mercoledì, Luglio 24, 2024
ComunicaIn
HomeBreviAsp Ragusa, precisazioni sul servizio andato in onda su Rete 4

Asp Ragusa, precisazioni sul servizio andato in onda su Rete 4

In riferimento ai disservizi denunciati nel corso della trasmissione “Fuori dal coro” andata in onda mercoledì sera su Rete 4, l’ASP di Ragusa precisa che il mancato funzionamento della Tac all’Ospedale “Maggiore-Baglieri” di Modica è stato limitato solamente ai giorni dal 28 maggio al pomeriggio del 3 giugno e che, in ogni caso, tutti gli esami programmati sono stati eseguiti in altri ospedali della provincia, precisamente Scicli e Ragusa. Dal 3 giugno sono operative entrambe le Tac di nuova generazione acquistate dall’Azienda sanitaria con fondi del Pnrr ed entrate in funzione con largo anticipo rispetto alla data del 30 settembre, termine indicato a livello nazionale per l’attivazione delle grandi apparecchiature Pnrr. Comunque, l’Asp si scusa per il disagio causato agli utenti che hanno dovuto affrontare uno spostamento non previsto.
Per quanto riguarda le terapie da effettuare con l’acceleratore lineare non c’è stato alcun disservizio perché i due macchinari dell’ospedale “Maria Paternò Arezzo” di Ragusa sono stati regolarmente in funzione. È già programmata la sostituzione di questi due acceleratori lineari con due nuovi strumenti, ma la procedura sarà eseguita in maniera alternata in modo da non fermare le terapie somministrate ai pazienti. Se in questa fase di transizione si dovesse presentare un problema, la continuità assistenziale sarà sempre garantita grazie a un accordo con l’ASP di Siracusa.

RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -ComunicaIn

I PIÙ LETTI